[ah, l’amor]

Arrivò alla rotonda in un minuto, non prese la prima uscita, continuò a girare compiendo un cerchio perfetto fino a tornare da dove era venuta.

Sperava che lui fosse ancora lì, a controllare i messaggi.

Parcheggiò a lato, scese e andò verso di lui che la guardava con occhi meravigliati e divertiti.

Abbassò il finestrino in attesa di una parola ma lei non disse nulla e lo baciò. Le sue labbra sono sempre così buone!

Poi sorrise e le disse «vai piano».

Lei sorrise e non rispose.

– – –
Ah, l’amor!

– – –

Ma anche a voi l’amore fa fare cose strane?

– – –

[Fotografia: cartolina virtuale ricevuta dalla Nuova Zelanda]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...